16 gennaio 2011

EMME IN CUCINA: PRIMA SETTIMANA!


…mmm…
Non lasciamoci prendere dalla svogliatezza e dalla disorganizzazione, è  già l’11 gennaio e da qualche parte bisognerà pur cominciare!
Direi che… dovrei cominciare con il decidere che cosa cucinare e quando e con cosa… e… che ansia! Vado a farmi un caffè!
FASE 1: PRESENTAZIONI
“ Ciao cucina, io sono Emme!”
“Ciao Emme. Piacere!” “Ma abiti in queste stanze? Mi sembri un viso conosciuto!”
“Eh… sì… In effetti sono quella dell’armadio stracolmo qui a fianco, sono venuta qui ogni tanto per dare la pappa al cane e far andare il micronde.”   “Oh ma complimenti comunque! Non sei affatto male!”
“Grazie, sì mi tengo bene… sai conduco una vita piuttosto tranquilla con lunghissimi sonni –quasi letarghi!-“
“Dai cucina, la musica sta cambiando: faremo grandi cose!”
…mi è sembrato di veder arrossire la mia cucina, anzi arancionire J
Eh già perché la mia cucina è arancione e azzurra. L’abbiamo scelta di un colore un po’ pazzo (parliamo di un bel po’ di anni di inutilizzo fa! Abbiamo fatto pure fatica a trovarla come volevamo: arancione e azzurra , bella allegra e accogliente perché si sa: lei il cuore di ogni casa!!!! :P
Onestamente è u po’ trascurata perché vista la mia non passione non è che io ci investa troppo in termini di innovazioni e utensileria, per dire: la pentola della misura giusta per gli asparagi o i muffin; o gli arnesi magici delle cuoche vere tipo: lo spremi aglio (che in questa casa non c’è proprio e non ci sarà mai! ), il mattarello, la grattugia a scaglie… che ne so!
Però il minimo sindacale c’è. Giusto per cominciare.
…almeno credo, vado a controllare…
Cavolo ragazze rovistando in perlustrazione sapete cosa ho trovato? Delle fantastiche tazzine a mucca che pensavo di non avere più e… oh! Eh bhè! Allora siamo a cavallo! Io posseggo anche dei flut da chapagne! …e l’arnese per spruzzare l’olio!
Qui non si scherza niente!
FASE 2: L’ORGANIZZAZIONE
OK fatte le dovute presentazioni mi sento già più a mio agio!
Direi che si può cominciare, sì, ma da dove???
Serve un po’ di organizzazione la mia amica Rag qui sarebbe perfetta!
“Benvenuti nella mia cucina” è diviso per mesi, come un diario. Ogni mese sono proposte diverse ricette in un numero che varia da 15 a 27. Fortunatamente Gennaio è un mese “magro”: ne ha solo 15!
-un sospiro di sollievo-
così si comincia con più calma!
FASE 3: COMINCIAMO!
In menù questa settimana
·         La minestrina della Pina(pag.103)
·         Il toast di capodanno(pag.90)
·         Spezzatino di manzo brasato alla birra (pag.98)
·         Polenta (pag. 98)
·         Flan de leche (pag.96)
Martedì: La minestrina della Pina
Oggi comincia ufficialmente il mio esperimento culinario.
Ho scelto qualcosa di facile per non partire in quarta e poi smontarmi subito come un uovo montato a neve velocemente! …e dai concedetemela una similitudine culinaria, ormai sono troppo entrata nello spirito! Sono in comunione cosmica con tutti i cuochi del mondo! Mi vedo già con il cappello bianco ad inventare piatti spaziali e buonissimi con  la facilità e l’eleganza di un direttore d’orchestra, sì perché avrò anche uno staff –naturalmente- e una cucina enorme e  chiamerò i miei 25 figli perfettamente nutriti solo con nomi di grandi cuochi, cuochi che contano: Benedetta (naturalmente), Antonella, Ratatouille e Vissani!
TERRA CHIAMA EMME, TERRA CHIAMA EMME: EMME RISPONDETE! TERRA CHIAMA EMME, TERRA CHIAMA EMME: EMME RISPONDETE TERRA CHIAMA EMME TERRA CHIAMA EMME: EMME RISPONDETE TERRA CHIAM
Sì! Scusate sono tornata sulla terra per fare la mia minestrina!
 COM’è ANDATA:
Che scema! Non lo so perché ma sono pure un po’ emozionata. La ricetta è molto semplice. È un classica minestrina da serata scazzo infrasettimanale che naturalmente cucinerò solo per me perché per LUI la minestrina è una roba da malati e da vecchietti, anche se elaborata, anche se inventata dalla mitica Pina di radio DEE JAY!
Intanto che bolle il brodo preparo il prezzemolo tritato: mi ero dimenticata quant’è buono il profumo del prezzemolo fresco!
…e mi fa ridere essere qui, bella rilassata  a bearmi del profumo di una spezia con la compagnia del tichettio del timer (che non mi dà neppure fastidio!!)
Una cosa è certa però: mi serve una mezzaluna!
Il passaggio che mi mette più in difficoltà è: “una volta cotta a fuoco spento aggiungete mescolando bene l’uovo in modo che cuocia.” Ma, ma è una cosa innaturale mettere un uovo crudo nella minestrina!!!!
L’EMME GIUDIZIO:
Che vi devo dire?! Io sono contenta solo per il fatto che ho cucinato!
La minestrina era buona con un gusto delicato ma, un gusto appunto! …e poi mi piacciono molto questi piccole astuzie da cuoca esperta tipo: mettere il peperoncino nell’acqua di cottura!
Se l’esperimento si giudica dal grado di divertimento, è andata benissimo! J
MERCOLEDì: il toast di capodanno
Lui è andato alla partita, io ho bigiato la piscina!
Siamo diversi: gli opposti si attraggono!!
Mi è sembrato il giorno migliore per provare il toast di capodanno; sì dai, come cavolo facevo dopo tutto il rumore che ho fatto intorno alla mia rinata (anzi neonata) voglia di cucinare a presentarmi in tavola con un toast: il nostro frequentatissimo, semplice, “irrinunciabile” toast??
Per me sola invece va benissimo perché se già normalmente sono svogliata immaginatevi senza compagnia!
COM’E’ ANDATA:
Tutto sotto controllo ragazze, solo un po’ di burro qua e là e la sostituzione della cara vecchia sottiletta. Davvero super utile il suggerimento di fasciare il panino nella carta alluminio per evitare sbrodolature e due pomodorini che non guastan mai!
L’EMME GIUDIZIO:
Che vi devo dire??? Un toast è sempre un toast anche se più bisunto! Diciamo che se devo trovargli un pregio di sicuro vado verso la filosofia della cura dei dettagli: burro, un formaggio più pregiato… ed il palato ringrazia.

DOMENICA: Spezzatino di manzo brasato alla birra e polenta
Qui la questione tempo è primaria perché il brasato deve cuocere nel forno per 2 ore e quindi se voglio mettere in tavola il pranzo domenicale ad un orario decente non posso alzarmi alle mie solite 11!
Infatti. Sveglia alle 9.00, andata a dormire alle 2.30, realmente operativa alle 11.15 dopo il secondo caffè. Ma come fanno le mamme? Mamme come fate? Ragazze se c’è qualcuna tra di voi che lo è o lo sa: ditemelooooooooooo!
È impossibile fisiologicamente annusare odori diversi da quelli del pane tostato  o delle brioches nelle due ore limitrofe all’apertura degl’occhi. Non se po’ fa! Ho aperto il frigo per prendere il latte, ho incrociato con lo sguardo il manzo sanguinolento che mi richiamava all’ordine dal suo polistirolo giallognolo e… sarei potuta svenire!
 COM’E’ ANDATA:
La preparazione è proprio pacifica, seguendo passo a passo ho fatto anche abbastanza veloce. L’unica cosa cosa Benedetta diceva di usare per comodità una pentola che andasse sia sul fuoco che in forno. E come la riconosco? Io non credo di averne una, per non saper né leggere né scrivere ho fatto a metà lavoro un bel travaso!
L’EMME GIUDIZIO:
Buuuuuuuuuuuuuu, che delusione! L’aspetto era davvero fantastico. Buon profumino, un sughino bello corposo perfetto per la polenta ma… che amarezza! Sì, sì amaro. Non nel senso della delusione (anche) ma proprio del sapore: era amaro di birra. Proprio il retrogusto al luppolo! Forse ho sbagliato la birra ne ho presa una chiara, come da ricetta, ma magari ci sono quelle più e meno delicate… bò!
Comunque lo spezzatino mangiabile, LUI sempre dolcissimo ha fatto anche il bis ma senza intingoli!
La polenta invece tutto ok. Valsugana. 8 minuti:un sole nel piatto!
SEMPRE DOMENICA: Flan de leche
Doveva essere il dolce di accompagnamento ma visto i tempi di cottura anche per lui 1ora a bagnomaria nel forno e il mio ritardo fisiologico è scivolato alla cena della sera.
COM’è ANDATA:
Vi dico subito che secondo me qui c’è stata una falla nel sistema: capisco perfettamente che la Parodi non possa stere dietro a tutte le ripetenti come me e che dovrei fare un po’ di ripetizioni e di compiti a casa per i fatti miei per stare al passo con la classe… però… la ricetta era fuorviante.
Allora, tu non mi puoi buttare là in sesta riga: “ far caramellare lo zucchero in un pentolino con uno o due cucchiai d’acqua e versarlo sul fondo della teglia” come se fosse la cosa più facile e veloce della terra! Eh no! Bisognava saperlo che ci si può mettere anch mezz’ora! …così uno evita di avere già tutto pronto e sclerare dietro a ‘sto cavolo di caramello! Che una volta mi è rimasto bianco, una volta non rassodava mai… poi pausa. Due filmatini su yuotube e qualcosa è saltato fuori, però…
L’EMME GIUDIZIO:
Sinceramente il dolce è buono. Non ci speravo! È carino da presentare e non è il solito dessert già visto. Ma  alla fine il caramello mi ha ribadito la sua antipatia: nessuno strato nel mio Flan solo uno sciroppo caramelloso d’accompagnamento, vabbhè sarà per la prossima volta… se ci sarà! J

PER TUTTE LE RICETTE COMPLETE VI RIMANDO AL LIBRO “Benvenuti nella mia cucina” di Benedetta Parodi alle pagine che vi ho indicato… Buon appetito!


sembra un ...non so che! invece è il flan in cottura

lo spezzatino di manzo brasato alla birra prima del tradimento


il toast di capodanno, completo di accessori!

la minestrine della Pina... gnam gnam!

un piacevole intruso nella mia cucina
il mio sottofondo musicale: "only  girl (in the world)" Riahanna

9 commenti:

LaDamaBianca ha detto...

Brava!! complimenti davvero. Nonostante la tua poca passione per la cucina sei riuscita a vincere la ritrosia ed iniziare.

Claudia ha detto...

Bravaaaaaaaaaaaaaaa!!! :D
dai forza e coraggio, io per adesso mi sto limitando ai dolci, ma prima o poi arriverà anche il salato...ahhh!!!

Lilly ha detto...

eccomi qui, puntuale come promesso, a leggere dei primi pasticci ;-)
anch'io non sono una cuoca provetta, nel senso che spesso quando faccio nuovi esperimenti qualcosa va sempre per conto suo ed è una specie di disastro, quindi tranquilla!
ma sai che ci sono rimasta proprio male per il manzo alla birra?e a me era sembrato potesse avere un sapore insolito e piacevole...e invece, mi fa tanto pensare a quando ho provato a fare la ricetta del riso alle fragole :-$

sabrys ha detto...

ma brava hai cominciato!!!!Dai le prime volte qualcosa può sempre non andare proprio come vorremmo(e poi fare il caramello non è una cosa semplicissima :S ),anche la pratica ti aiuterà poi a stare nei tempi ed a scovare qualche 'magagna' nelle ricette ^^
Ah,per quel che so le normali padelle antiaderenti posso andare in forno,basta coprire il manico con carta alluminio,dato che essendo solitamente di plastica altrimenti si scioglierebbe ;)

Francesca ha detto...

ahahahah! Bravissima!
Cavoli, sei già meglio della Benny te!
Ma poi mi fai troppo "sbogolare" (non so se sia un termine tipicamente veronese oppure international..in ogni caso significa che mi pieghi in due dalle risate!)
Sei simpaticissima!
Dai che ti seguo e sostengo in tutti i tuoi esperimenti (ben riusciti!) culinariiii!


http://unblogacasoilmio.blogspot.com

Claudia ha detto...

C'è un premio per te!! :D

Marguerite N. ha detto...

Ma dai bravissima emme, da qualche parte si dovrà pur cominciare no? E poi ti stai appassionando e questa è la cosa più importante, no? ;)

emme ha detto...

ciao ragazze! grazie davvero per i vostri incoraggiamenti:sono preziosissimi per me.

@LaDama è proprio così, la cosa più difficile è stata cominciare... ora ti dirò c'ho quasi preso gusto!

@Claudia mi fa stra piacere quando passi di qui! e grazie, davvero grazie per il sunshine award, a breve risponderò per bene ma intanto ancora un grazie!

@LillY ciao Lilly! anch'io c'avrei scommesso sullo spezzatino alla malefica birra, aveva così una bella faccina...
...e il riso con le fragole??? *-*
parliamone un'attimo!!!

@Sabrys grande!!! ma quante ne sai?! mi hai dato un buonissimo suggerimento :)

@Francesca Ciao Franciiiiiiiiiiiii
hai visto che mi sto applicando?! voglio adottare nel mio vocabolario "sbogolare"!

@Marguerite ...in effetti, mi scoccia ammetterlo!, ma mi sta piacendo! ;)

emme

ally ha detto...

brava emme! sono d'accordo con Francesca, anche a me mi fai troppo sbogolare dalle risate :)) anch'io sto mantenendo i miei propositi del 2011, dai che partiamo col piede giusto ! :)
per quanto riguarda la cucina, però, fermo restando la mia ammirazione per te .. il caramello me lo compro già caramellato .. i progressi tecnologici serviranno pur a qualcosa !?! ciao