22 dicembre 2011

ARIA D'AWARDS!

 

Aria d'award!

Quando coffee break è nato non sapevo che gli avrei voluto così bene! È per me davvero un momento di relax e di rigenerazione: dalla fretta, dei piccoli grandi problemi di tutti i giorni

Poi è diventato anche uno spazio di condivisione e di scambio, un momento che attendo di vivere con gioia come andare nel tuo bar preferito e fare due chiacchere con gli amici, le amiche in questo caso :), in spensieratezza

Mi ha fatto tanto sorridere Claudia di piccolo spazio vitale che è proprio colei che mi ha conferito questo premio perchè nel suo post sugl'award ha descritto la spontanea, forse sciocca ma vera e ricca felicita di quando si riceve una seppur piccola onorificenza specie da qualcuno che ci piace tanto come è successo a me ( grazzzzzzziiiiiieeeeeeee!!!) e ha descritto di lei che saltellava x casa canticchiando "AEIOUYidpilon! Pappapppa!"
Ecco. La stracapisco, anzi la imito.

Scusate, vado un attimo a esultare!

...

...

Fatto! :)

Grazie davvero e a ancora a tutte voi e a Claudia che avete fatto diventare con la vostra presenza, i vostri commenti ed il vostro sostegno coffee break un piccolo spazio virtuale di reale felicità!

...e adesso se mi permettete vorrei scrivere a mia volta  i 10 blog a cui vorrei dare il mio apprezzamento e che vi suggerisco di andare a visitare:
1) turista di mestiere mi piace tanto, con i suoi post ti porta in giro x il mondo. Frizzante e sempre aggiornatissima!
2) punto e a capo di nina.  la carissima Nina che con semplicità e dolcezza condivide con noi pensieri, review... e un pò di lei!
3) la  barbuja rosa di Clau. Ecco questo blog è una chicca. Clau sa tantissime cose e sa trasferirle in parole. Racconta storie di donne: artiste, personalità, attrici a volte conosciutissime a volte tutte da scoprire. Con eleganza e competenza.
4) neverland di queen B. i suoi piccoli post, sono attimi di lei, pensieri estemporanei che condivide con ironia quasi in diretta con i fatti del giorno; dà spesso consigli sul cinema e alcune sue dritte mi sono state preziose!
5) coniglio giallo di Cristina. Ci siamo scoperte da poco ma è già nella mia top ten. Considero i suoi post, spesso solo d'immagini, suggestioni. Originale e ricercata. Mi piace!
6) mamma  Simo &c. di Simona.Lei è divertente, attenta a molte tematiche e come tutte le mamme un'equilibrista! Mi piace molto leggere i suoi post che proprio come da titolo del suo blog raccontano della mamma, della moglie, della casalinga e della ragazza che sta in tutti questi ruoli!
7)piccoli pasticci di Giulia. Macchè pasticci? ??Giulia è bravisssssssimmaaaaa, fa tante cose tutte a mano: decorazioni, vestiti, oggetti per la casa… Creatività da vendere!
8) recensioni cosmetiche di la dama bianca. mi devo ripetere ma le sue recensioni cosmetiche sono fatte davvero bene, io ormai le do piena fiducia e non manco mai di vedere se un nuovo prodotto da acquistare è tra i suoi recensiti!
9) 24 volte me di Cristina. cristina è una giovane donna universitaria piena di sogni progetti e sensibilità. Scrive post pieni di tutto questo ed altro ancora!
10) in lungo e in largo di bussola. Bussola  scrive benissimo i suoi post mi piacciono tutti non solo per quello che scrive - spesso quasi come un diario- ma anche per il come... Brava, brava!

Have a good time girls!
E grazie, a tutte voi,di cuore!
Buon caffè
emme

17 novembre 2011

MYSELF!

Questo mese c’è una novità in edicola, un nuovo mensile si chiama “myself” edito da condè nast come Glamour e Vogue, la direttrice è Valeria Corbetta..
Naturalmente io che sono la solita curiosa non ho mancato di prenderne una copia. Il prezzo lancio è di 1,50 euro ma il costo reale è di 2,50….
La grafica a mio gusto non è nulla di che, sinceramente sa di già visto, sfogliando le pagine della rivista non ho trovato nulla nell’impaginazione o che so… anche solo nei caratteri  di scrittura utilizzati che me la connotasse fortemente a primo impatto... peccato!!!
...però a parte questo il magazine mi è davvero piaciuto!
Intanto grandissima scelta a mio avviso mettere sulla copertina del primo numero il bellissimo e contagioso sorriso di Julia Roberts! …e poi  subito qualche particolare simpatico: il sommario è molto chiaro e distribuito su due facciate vicine tra di loro così da formare un unico paginone d’impatto e ben consultabile, nella pagine di presentazione dello staff ci sono delle piccole nuvolette dove, immagino a turno, le redattrici rivelano i “loro piccoli piaceri della vita”,nella pagina di chiusura (che spesso è la prima che leggo!) non ci sono le solite rubriche di “la posta di…” ma a  mia sorpresa un articolo/microracconto di Gianrico Carofiglio  e per finire ho apprezzato un'altra rubrica “le parole di lei e di lui” di Annalena Benini dove un argomento ci viene raccontato con ironia da entrambi i punti di vista… e  che mi ha fatto davvero sorridere!
…non mancano neanche richiami al mondo del web o della tv…  insomma l’ho trovato una lettura facile, molto rilassante in cui la moda proposta non ha prezzi folli, nella rubrica dedicata ai viaggi si trovano agilmente tutti gli indirizzi, i consigli beauty e sui look degl’esperti sono piccole pillole da provare a mettere in pratica e non solo grandi racconti di interventi chirurgici o cure estetiche costosissime ed invasive…
A me ragazze è proprio piaciuto nella sua semplicità e credo proprio lo ricomprerò non fosso altro che per verificare se ancora una volta è la prima impressione quella che conta!
;)
p.s. due piccole chicche: c’è un golosissimo articolo sui macarons il must have dolciario degl’ultimi tempi…gnam! ed è pubblicizzata -ma io lo sapevo già grazie ad un post di zagufashon hi hi hi!- un’iniziativa che  vede il 26 novembre messo in vendita al favoloso costo di 10euro un giubbino Napapijri in edizione speciale e limitata in alcune Coin selezionate… vale la pena segnarlo sull’agenda no?!
Have a good time!
Buon caffè
emme



la copertina

davvero simpatica!
buuuooonnniiiiiiiiiiiiiiiii :)
...se c'è anche la Benny allora: ci piace!!!

il mio sottofondo musicale: "telephone " lady gaga ft. beyoncé


12 novembre 2011

BENEDETTA EMME!!! QUINTA PUNTATA

Rieccomi alle mie avventure culinarie accompagnata dalla preziosa e inconsapevole Benedetta Parodi!
In questo periodo devo dire ci ho dato dentro! Sì, ho cucinato ma –tenetevi ai pc!- non solo le ricette della Benny più gli stopponi, toast.. insomma il mio repertorio classico :P
No, no ho cucinato davvero!
Non sempre. Non tutto. Ma devo dire che il numero delle “serate take-away”, dei surgelati acchiappa-scalda-e-mangia e delle cene fuori (escluse quelle romantiche e di piacere naturalmente!!!!) è notevolmente diminuito.
Già! Mi sto incominciando ad appassionare all’argomento e da quando sto un pò più attenta ho visto su di me dei veri e propri cambiamenti sia a livello d’energia, che di benessere ed anche  estetici: la pelle –che se vi ricordate, viveva una seconda adolescenza (sì sto esagerando… ma aveva davvero tante impurità e brufoletti) è tornata adulta!, i capelli mi sembrano più belli e le unghie sono assolutamente più forti.  
Evviva la cucina allora!
Anche il momento per dedicarsi alla preparazione di pranzi e cene si è lentamente trasformato da un simil-obbligo “oddiochepalleanchestasera” a un appuntamento quotidiano più che gradevole… io e la mia cucinetta stia mò famigliarizzando!!!
Le ho anche fatto una revisione riorganizzando gli spazi ed eliminando il superfluo (come una vaporiera elettrica iperscomoda da usare o 395 dei 400 inutili contenitori da schiscetta in plastica  che ho comprato all’Ikea  senza nessun senso, e mi ritengo soddisfatta del lavoro fatto visto che il risultato è molto più funzionale e ho ricavato un po’ di spazio per gli “acquisti oculati “ (ih ih ih!) che dovrò fare … anche perché casa mia è piccolina e la mia cucina partecipa anche lei al difficile gioco all’incastro che io LUI affrontiamo ogni giorno per farci stare  tutto  soprattutto nell’armadio… ma qui entriamo in un campo minato e sorvolerei…       @_@        ! Sappiate solo che ho un sacco di spezie CHE USO in un loro angolino apposito, che LUI mi ha costruito una mensolina per ottimizzare il vano dove metto le mie “integralità” e ho un nuovo amore: la frutta secca!
Cara Benny hai fatto un miracolo!
In menù questa puntata:
·        rotolo di spinaci e mozzarella
·        mousse di prosciutto
·        torta sbriciolata di ricotta e cioccolato
·        tacchino in salsa tonnata allo yoghurt
·        mousse al caffè
·        cuscus con verdure velocissimo
ROTOLO DI SPINACI E MOZZARELLA
Domenica a pranzo ho inviatato la mia mamma, la Kitty e Gigi e ho cucinato io, tutto, anche il dolce che di solito quando già mi impegno tanto (!!!) mi faccio portare, approfittando se l’ospite gentilmente si propone!
Stavolta no.
Benny vieni a me!
Tre delle ricette di cui oggi vi racconto le ho sfruttate in questo appuntamento: rotolo e mousse per antipasto, il mio ragù cavallo di battaglia come piatto forte e la torta sbriciolata per dessert!
Puff! Che sudata!
COM’E’ ANDATA
Dunque il rotolo non è altro che una frittata al forno farcita e arrotolata. Sì. A dirlo….
Arrotolare non è la cosa più semplice del mondo anche se la Benny qualche accorgimento l’aveva suggerito tipo: bagnare e strizzare la carta da forno sulla quale poi andranno cotte le uova e controllare la cottura perché questa base frittatosa non secchi troppo e –aggiungo io- scegliere per bene la teglia perché non si deve ottenere una superficie né troppo fine né troppo spessa così che non si rompa e neppure diventi un tozzone ingestibile! Io ce l’ho abbastanza fatta anche se per staccarla dalla carta l’ho rotta un pezzettino… niente di irreparabile, poi si farcisce e si arrotola la frittatona su se stessa aiutandosi e contenendola con la carta da forno che io però ho dovuto sostituire perché quella di cottura durante l’operazione  di distacco si era in più punti rotta.  In forno altri 10 minuti, lasci raffreddare un pochino, tagli e … servi!
L’EMME GIUDIZIO
Allora… gli ospiti se la sono spazzolata tutta, a mia mamma in particolare è piaciuta tanto ( ma lei è carina: incoraggia sempre i miei slanci culinari!) e devo dire anche LUI che è piuttosto critico non l’ha trovata affatto male ma vi dirò a me sembrava semplicemente una frittata con in più lo sbattimento di insalamarla!
Senza entusiasmo.
MOUSSE DI PROSCIUTTO
Sappiate subito che la mia cara amica Teddy fa una cremina al tonno da spalmare sul pane così squisita che io me la berrei a canna dalla ciotola!
Quando ho visto la ricettina di una mousse nella mia testa l’associazione a quel fantastico gusto è stata un attimo. Niente di più sbagliato!
La mia mousse prevedeva pochi ingredienti da frullare insieme, semplicemente. La consistenza è venuta “giusta”ma le olive non si sono sminuzzate perfettamente e si vedevano dei pezzettini un po’ troppo grossi ogni tanto. L’ho portata in tavola con del pane tostato caldo
L’EMME GIUDIZIO
Teddy dove sei??????
Dammi la tua cremina!!!!!! …che io la mia la voglio ribattezzarla mousse al “ho speso i soldi per il prosciutto ma si sente solo l’oliva”!
Bocciata.
TORTA SBRICIOLATA ALLA RICOTTA E CIOCCOLATO
Lui voleva dissuadermi da fare anche il dolce perché gli sembrava che mi stessi facendo un po’ troppi sbattimenti e poi vicino a noi c’è una pasticceria davvero squisita che una volta ogni tanto ti viene proprio voglia di dimenticarti che è cara come il fuoco e farti una scorpacciata!
Io però ci volevo credere in ‘sto pranzo made in emme e mi sono incaponita; Tanto a recuperare 4 paste si fa i un attimo!
COM’E’ ANDATA
Naturalmente anche qui ho avuto il  mio gap. Nella ricetta tra gli ingredienti c’è il lievito, il lievito chimico. A parte il fatto che mi fa senso il nome ma che cavolo è???
Dopo aver sbirciottato su internet e  capito che non era niente di illegale :P sono andata senza troppo accanimento al mio solito supermercato per vedere se magari senza essermene accorta l’avevo sempre avuto sotto il naso anche perché, di questo alla Parodi devo rendergliene atto,  lei propone sempre ricette con ingredienti di facile reperibilità e abbordabili… comunque non ho trovato niente di chimico e mi sono arrangiata con il lievito tradizionale.
Ero un po’ preoccupata per l’impasto che va lavorato a mano fino a formare queste briciolone che poi vanno distribuite per 3/4 in uno spesso strato compatto a creare la base e per ¼ in copertura. Mah, vi dirò… è stato tutto molto più lineare del previsto ed anche la crema si prepara in un attimo.
L’EMME GIUDIZIO
s-q-u-i-s-i-t-a- da imparare a memoria e portare in tutte le occasione per fare finalmente un bella figura!
…e LUI che voleva rinunciassi a farla ha davvero rischiato la crisi iperglicemica!!!!
TACCHINO IN SALSA TONNATA ALLO YOGHURT
Allora… pensavo peggio ricordandomi quello che a me sembrava tutto quel gran lavoro che faceva mia mamma per il fratello maggiore ben più famoso “vitel tonè”.
Lì occasione è stata un altro dei miei  pranzetti domenicali. Diciamo subito che ho mandato LUI a fare la spesa e siccome avevo un po’ di cosine in mente da cucinare era uno di quella spese che odia: lista e “cose strane”. Sì cose strane… zenzero, yoghurt greco, zucchero di canna, cous cous… vabbhè!!!
Comunque è stato bravissimo ma mi è tornato con il pollo al posto del tacchino  “_”
COM’è ANDATA
La salsina è stata semplice e veloce da fare, basta frullare tutto e spargergliela su. Il pollo/tacchino va bollito con gli d’aromi, ci vuole solo un po’ di tempo: cuoce in 45minuti. Indubbiamente possedere un coltello elettrico aiuta molto nell’andare a creare il piatto specie per tagliare delle fette belle sottili.
L’EMME GIUDIZIO
Il risultato è stato leggermente stopposo per via del tipo di carne ma la salsina indubbiamente aiutava moltissimo e tutto sommato non era affatto male! Devo dire che mi tocca rivalutare un po’ lo yoghurt greco che nella salsa alle melanzane (altra ricetta di cui poi vi racconterò) non mi era piaciuto affatto.
Da riprovare con la carne giusta!
MOUSSE AL CAFFE’
Questo dolcetto l’ho preparato mentre cuoceva la carne per il piatto precedente, così in poche mosse il pranzetto della domenica è pronto!
COM’E’ ANDATA
È davvero molto facile il procedimento di questa ricetta ed il momento in cui si fonde il cioccolato con il caffè è super godereccio, si diffonde in tutta la casa (vabbhè se non è piccola come la mia si diffonde solo in cucina….) un aroma squisito… mmm… da assalto al pentolino!
Però Benny come ti viene in mente di suggerire il caffè solubile???? Qui poi che con il coffee non si scherza…  ;)
L’EMME GIUDIZIO
FA-VO-LO-SA
Ne vengono sei pirottini belli pieni che di sicuro non avanzeranno!
COUS COUS DI VERDURE VELOCISSIMO
Mercoledì sera giornata fotonica al lavoro ed io ero proprio stanca, LUI è fuori con gli amici… di cucinare nessuna voglia poi ho messo in gioco un po’ di forza di volontà (lo stoppone dei vecchi tempi era fortissimamente in agguato) e mi sono ricordata che nel libro c’era un qualcosa di velocissimo… vado a guardare…
COME’ ANDATA
5 minuti per il cous cous intanto cuoci le versure grigliate –surgelate naturalmente!- sciogli lo zafferano, un po’ di basilico… et voilat!
Una cosa carina è che questa è stata la prima volta che decidevo di fare una ricetta all’ultimo minuto e nella mia cucina ,pensa un po’, ci trovo tutto l’essenziale: basilico fresco, zafferano, cous cous “addirittura” delle verdure surgelate di scorta….  Che stia un po’ imparando???
L’EMME GIUDIZIO
Veloce  e facile, ve lo confermo e aggiungo SLURP! GNAM-GNAM!

have a good time!
buon caffè
emme 


la torta "briciolona" è davvero speciale peccato che non sia molto fotogenica!

la tavola della domenica, aperitivo: rotolo di frittata e mousse di prosciutto

questa foto non gli rende giustizia, ancora non è "impiattato" nè in messo in tavola però la cremina chiama, no??

signori e signore ecco a voi "LA MOUSSSSSE!"  




il mio sottofondo musicale: "  buongiorno a te" l. pavarotti

31 ottobre 2011

I-POD, AUTORADIO E ALTRI CANTORI METROPOLITANI

Sulla metropolitana stamattina mi sono fermata per un attimo ad osservare una ragazza ( molto composta, look alternativo... stile universitaria!) che iPod nelle orecchie sprofondava nella sua musica.
Letteralmente!

Il mio sguardo si è fermato li perché proprio la vedevi che non era dei nostri, non riusciva a trattenere il movimento delle labbra per canticchiare e gli occhi... Gli occhi, ragazze ve lo giuro soffriva: le sopracciglia aggrottate, un leggero movimento accompagnatorio del capo, avesse potuto secondo me se li sarebbe strappati 'sti auricolari dalle orecchie e sarebbe saltata sul sedile per cantare a squarciagola tipo Bridget Jones  nel suo assolo storico di "all by myself".
Capito come??!!

Certo! ...e come non si potrebbe! A parte la simpatia che mi suscitava la capivo perfettamente infatti questo è proprio il motivo per cui - e c'era ancora il walkman!!!- ho appeso le cuffie al chiodo: ti rapisce, la musica ti cattura e ti porta via. Se poi sei una sensibilona meteropatica come me ti influenza: canzone triste=> riga nera per tutto il giorno!!!
Che poi è un'arma a doppio taglio perchè voi mi direte:" allora canzone allegra=> ricarica energetica". Vero. Ma quanto ti conviene alle 8 di mattina, pressata in metropolitana senza alcun rispetto della bolla d'intimita insuperabile di ognuno di noi, con i pensieri della giornata lavorativa da affrontare e magari troppe poche ore di sonno alle spalle essere caricata a molle??!!

*_*

...certo devo ammetterlo: non avrei mai potuto superare l'esame di maturità senza l'ascolto ripetuto fino all'ultimo secondo dell'intro di "'o cammello nnamorato" di Pino Daniele... Ah! Bei tempi!!!
...e comunque secondo me c'è un ulteriore possibile effetto collaterale, perché dai, diciamocelo se non hai finito la canzone, magari la tua preferita del momento spegnere tutto  quando sei arrivato dove dovevi andare  è troppo uno sclero!!!
...Come quando sei in macchina  e dovresti proprio scendere ma ti scoccia non sentire il finale o  quel fantastico ritornello che ti fa ballare sul sedile!
A me è capitato proprio domenica con una canzone dei modà, tra l'altro ero stra in ritardo e non potevo proprio tergiversare in macchina, meno male- botta di fortuna- nel negozio dove sono entrata ascoltavano la stessa radio!
:)
Un'ottima soluzione secondo me è la filodiffusione, io la metterei ovunque: nelle sale d'attesa, in tutti i negozi, in stazione... peró roba bella, varia- certo per accontentare tutti i gusti- non quelle schifezza che ti propinano pedanti i centralini telefonici...
Unica eccezione( almeno per qualche ora al giorno): la metropolitana! perché io quelli che suonano dal vivo a volte sono così bravi che li assumerei!!!
Però quello che mi fa più sorridere è un ragazzo, anche piuttosto stonato, che oltre a crederci di brutto è capace di ridere e di far ridere quasi sempre una Milano a volte troppo seria e diffidente.
Lui canta " grandi classici italiani": Zero, Cotugno, Battisti, 883... e chiede l'aiuto dei passeggeri per la realizzazione della performance. Ti gasa con frasi tipo" dai che ce la facciamo, sto ritornello ci viene meglio!" oppure  fa saltare la base " se no la signora bionda scende" " dai milanooo tutti insiemeeeeee"!!!!
È buffo!

....oh! scusate è la mia fermata...devo scendere!
Have a good time
Buon caffè
emme

P.s. Facciamo un commento su quel gran figo di Mengoni che tempo fa si aggirava cantando tra increduli ( e fortunati!) passeggeri della linea verde??!!

io la pochette a forma di  melina e gli auricolari
intanto in borsa me li porto sempre...non si sa mai
 mi prendesse l'irresistibile voglia di canticchiare!!!!




il mio sottofondo musicale:" 'o cammello nnamorato" pino daniele

20 ottobre 2011

IL TEMPO CHE VORREI

È l’eterna lotta tra i romantici ed i cinici, tra i realisti ed i sognatori, tra chi ancora riesce a credere nell’amore sopra ogni cosa e chi forse è  stato scottato o si è fatto male…
Tutto è cominciato una miriade di giorni fa: cena da me, le ragazze si sono scambiate un libro di Fabio Volo “ il tempo che vorrei”.  La Betty l’aveva portato per prestarlo alla Ro, Mila e Charlotte l’avevano appena finito di leggere anche loro e io –la solita "tonna"!- non sapevo nemmeno di cosa parlasse quando in codice -per non rovinare la lettura alla Ro- hanno cominciato un gran dibattito riguardo il finale.
Un dibattito acceso, sentito a cui poi abbiamo potuto partecipare anche io e la Kitty pur ignare della storia perché siamo andate a finire sui “massimi sistemi”, su temoni come: l’amore, le storie importanti, l’impegno che ognuno di noi chiede e dà al proprio compagno/a…
Insomma voi capite, mica roba da poco, ci siamo appassionate e la faccenda è anche continuata per qualche tempo via mail dopo che la Ro ha terminato la lettura.
E io? non ci capivo niente ed iniziavo fortemente ad incuriosirmi…
L’unica cosa che mi era chiara era che in questo libro veniva lasciato un margine all’interpretazione. Una porta aperta, oggi la chiamerei una piccola speranza avendo letto il testo ed essendomene fatta un’idea, perché l’autore qui gioca con il sospeso. Lui sa come va a finire (o forse no????), comunque la fine è lì –letteralmente tra le righe- ma non è dichiarata e così ognuno può metterci del suo.
A questo punto, ditemi voi, potevo io non chiedere alla Betty di far arrivare il manoscritto del contendere anche tra le mie mani???
Ovviamente no! Così me lo sono fatta prestare e quando noi ragazze ci siamo regalate un weekend solo per noi in Toscana lo scorso aprile l’ho portato con me.
…e ho fatto bene perché adesso associato a questo titolo, a questa già di per sé davvero coinvolgente storia, ho anche un ricordo carissimo, un’immagine: in riva al mare accoccolate ad ascoltare la Charlotte che legge ad alta voce “il tempo che vorrei” e noi tre, come bimbe, accoccolate nei nostri felponi a non perderci nemmeno una parola…
Ieri era “Cenerentola” una storia d’amore e oggi? … sempre così! Una storia d’amore ma più complessa e  raccontata dal punto di vista maschile, di un uomo che ancora aveva bisogno di tempo per imparare ad amare o a concedersi di farlo…
E qui arriviamo al punto.
Passano i mesi ed io mi accorgo di dover  ancora restituire il libro,ma come lo prendo in mano dalla libreria per metterlo in borsa la questione si riapre: altre persone stessi temi:
(SE NON LO AVETE LETTO ED AVETE INTENZIONE DI FARLO SMETTETE DI LEGGERE PERCHE’ STO PER DIRE QUALCOSA CHE POTREBBE ROVINARVI IL FINALE!!!!)
Tornerà lei? Non tornerà? Era un ultimo grande momento per dirsi addio o si sono ritrovati?
E poi più ampie questioni: lei potrà mai davvero perdonarlo? Si può credere nel cambiamento di una persona che abbiamo amato e che ci ha ferito? Siamo sinceramente in grado di ricominciare daccapo? E quando tardi si trasforma in troppo tardi?
E chi come me risponde sì a tutta questa schiera di domande è solo un inguaribile romantico sognatore o è sulla strada giusta per l’amore?
Mi fa simpatia che questo testo scateni ogni volta un  gran can can di reazioni perché parlare di sentimenti non poi così facile, è un argomento talmente personale ed intimo che –anche se i ragazzi forse credono il contrario circa il mondo femminile- non è semplice aprirsi e discuterne perché richiama a troooooooooppe cose importanti come l’esperienze vissute, la famiglia, l’infanzia, gli ideali, gli incontri fatti e come tutto ciò ci abbia forgiati.
Io ve lo dico, sono una che si emoziona facile, che nelle storie dei protagonisti di film e romanzi si immedesima,si fa coinvolgere ma con ‘sto libro ho pianto.
Perché lo capisco che ci possa volere “un” tempo per conoscersi e capirsi per poi potersi aprire agl’altri, perché ce l’ho presente quella sensazione di commozione in cui spiegabilmente il tempo perde il suo significato e sembra per un istante che il mondo si sia fermato, perché anch’io adesso che sono un’adulta desidererei che il tempo fosse un tempo “consapevole”.
…quindi io credo di sì, credo che lei tornerà, che fosse scappata solo per sistemare le cose in sospeso e poter tornare definitivamente, credo non fosse incinta e che gliel’abbia detto solo per scuoterlo, per fargli capire che quel tempo che avevano perso avrebbe potuto essere prezioso o trasformarsi in troppa distanza.
Lei tornerà perché sono una romantica e per me uno che dice:
“il suo odore insieme al mio dava vita ad un terzo profumo, che era il risultato di un’unica combinazione al mondo. Noi due mischiati. Io e lei. Senza di lei sono mezzo profumo.”
se lo merita il suo lieto fine! ;)
Have a good time
buon caffè
emme




 
il mio sottofondo musicale: "arriverà" modà feat emma



20 settembre 2011

COFFEE BREAK IN TRASFERTA: BERLINO!

Ehhhhh????

Ma come parlano questi???

Dunque... Vediamo, iniziamo con un:"sorry, For my english!"
Poi un bel sorriso...

...e mo' tedesco 'te tiro matto!!!!!!

“I would like a beer”

“Does this dish contain garlic or onion(blea!)???”

“Can I have an espresso, please?”

“Where is the tourist office?”

“I'd like to book a room.”

“Do you speak italian?????”

FINALMENTE!

It's my first time in Berlin e lo sapete che sono solo una povera beginner!

...anche se devo dire il corso comincia a dare qualche piccolo risultato!
...e soprattutto devo dire che questo fatto ha forse reso ancora più divertente il nostro soggiorno in questa splendida città perché certo non ci sono mancate qualche figura e 4 risate :)

L'Abbiamo deciso così un pò all'ultimo minuto perché le vacanze di LUI quest’anno sono state un cinema di tira e molla avvolti in una nebulosa di “chissàseallafinesiriesceapartire”, tutti quelli che l'avevano visitata ce la consigliavano: Kitty e Charlotte in prima linea e... Siamo partiti!

Berlino è accogliente e moderna, incredibilmente ricca di negozi, centri commerciali e tentazioni - credo che a salvare LUI ed il mio portafoglio sia stata l'odiosa questione del bagaglio a mano ( già stracolmo) e delle mini taglie ( grunt!) per il viaggio, anche se il peggior/ o miglior a seconda dei punti di vista! attacco compulsivo da shopping ce l'ha avuto proprio LUI con i saldi da Ka. We. De : quando l'allievo supera il maestro!

:)

Ma soprattutto Berlino mi ha colpito perché mi è sembrata spaziosa e lo stesso a misura d'uomo: strade grandi, piste ciclabili ovunque, grandi aree verdi, un parlamento aperto ai berlinesi ed ai turisti, un tessuto di metropolitane sotterranee e di superficie fittissimo, molti servizi e punti informazione sparsi per la città, bar e baracchini di pretzel e golosità sparsi in ogni dove e aperti a tutte le ore: cavolo noi al ritorno dovevamo essere in aeroporto alle 6.00 e siamo potuti andarci con i mezzi che già funzionavano perfettamente!( gli autobus addirittura dalle 3!)
È stato bello girarla a piedi con la guida in mano e il Suo vocione nelle orecchie che commentava i particolari maschili del quadro urbanistico: “le strade sono tutte a tre corsie, i palazzi nuovi,i ponteggi coperti e… ci prendiamo un altro hot dog??!!”
Spandauer Vorstadt è un quartiere che mi ha colpito moltissimo, così come il ricco e sfavillante Kurfurstendamm e l’affascinante quartiere Kreuzberg… mamma mia che fatica questi nomi!!!!!!
È stato solo un assaggio berlinese il nostro ma ci resta nel cuore come uno di quei posti dove ti riprometti di voler tornare….
Non foss’altro che per l’albergo! ih ih ih :P
eh già! Eravamo in un super hotel a cinque stelle trovato con astuzia da LUI su expedia (così si è fatto stra perdonare l’attesa per il responso vacanze) con una piccola SPA con piscina accessibile liberamente agl’ospiti ed una camera così carina che la mattina mi dispiaceva lasciarla!!!
…anche se devo dire che LUI forse più di tutto ricorderà il mega buffet della colazione… mega buffet, hot dog… quest’uomo ha una gran fame! Forse che i suggerimenti della Benny non siano ancora sufficienti per migliorare lo stato della mia arte culinaria???
Corro ad applicarmi! …e per stare in tema: arrosto farcito con wurstel e salsa alla senape...

Guten Appetit!

Have a good time!
Buon caffè
emme



i miei amatissimi orsi berlinesi: sono sparsi per tutta la città!

...e per finire bene la giornata al meglio un mega caffè e.. un attimo per me!!!!

...che si può dire?... un pezzo di storia e di tanto dolore...

Charlottensburg!

il weltzeituhr: l'orologio planetario che segna l'ora delle più importanti capitali del mondo

ma non è un amore?!

il mio sottofondo musicale: "firework" katy perry

4 settembre 2011

...LA CICALA E LA FORMICA!!!

È  ufficiale: non sono pronta!
È per questo che per coccolarmi un po’ e darmi la carica –adoooooooooro trovare tutte le scuse possibili ed immaginabili Ù_Ù -  ho fatto un pochino di shopping. Tutta roba assolutamente indispensabile tra l’altro inappuntabile da nessun uomo parsimonioso, stufo di cosmetici, anti-compere che si rispetti…
Ebbene sì, signore care, qui parliamo di:
·        Una serie, sì sì sì ho detto serie ma lasciatemi spiegare! Una serie di prodottini essence che nel mio stand di fiducia OVS erano in esaurimento scorte e quindi a 0.99$ l’uno… potevo lasciarli lì???? Sono le scorte per l’inverno!!!
·        Dei bangles blu tutti brillantinati: un gruppo da 12 bracciali a 3,99$ che poi ti illuminano una mise seriosa e che essendo articoli un po’ estivi se non li prendi subito e poi torni a cercarli non li trovi più … che peccato sarebbe stato!!!
·        Un portafortuna. Tre anellini coordinati: un fiocchetto, un brillantino ed una perla che fanno uno scenone pazzesco al costo di 6,99$. E chi, chi potrebbe mai negare ad una donna che deve riprendere il lavoro un piccolo innocente porta fortuna??? Che poi a Lui gli è andata ancora bene perchè in Rinascente ne avevo visto uno di “gruppanello” che di euro ne costava 170 e per il quale mi accingevo a fare un capriccio di compleanno J
Fatto bene no???
Have a good time!
Buon caffè
emme


questi sono della linea "mayrev for OVS"



...quanto rumore per 'du cosette!!!!!!!!!!!
 il mio sottofondo musicale: " I need a dollar" aloe blacc

28 agosto 2011

COFFEE BREAK IN TRASFERTA: CORSICA!

Un coffee break freddo, shakerato direi...

A Milano fa un caldo da sciogliersi, ma a me non importa: amo l'estate!
Amo quando la città è un pó deserta e tu te ne senti un pó padrona, quando credi che non ci sia nessuno e il ristorante dove hai prenotato è pieno zeppo "siamo tutti qui?!?", andare al cinema all'aperto con le ragazze anche se devi sostituire 2 gocce di profumo con 2 litri d'autan! Amo l'estate perchè le giornate sono più lunghe ed il sole ti nutre d'allegria, la gente sta finalmente fuori si stana dalle case e dalle e tv e ai parchi cittadini c'è un gran casino di grigliate, partite a pallavolo ( la Nu c'ha pure la rete!) e musica!
Amo l'estate perchè il tempo si spezza tra quello che è sempre stato e quello che farai domani e a settembre per me comincia l'anno: i nuovi corsi, la ripresa di quello che ti piaceva fare... e c'è il profumo della carta dei diari nuovi... E scegliere quello giusto quando sei piccola puó darti una vera svolta!!!!, i saldi e se puoi e sei fortunato: le vacanze! La valigia sempre pronta che finalmente ti fa sentire un pó zingara, anche tu nel mondo!

Io ho passato una settimana in Corsica dove abbiamo raggiunto M. e S. e... sono stata benissimo! E' proprio vero  che gli amici sono la famiglia che ti scegli! La casa era un sogno: non troppo grande ma vicinissima al mare e con 2 piccoli spazi verdi sui lati fronte/retro giusto per fare tante grigliate e mangiare sempre fuori: colazione, pranzo, cena e poi giocare a carte, a scarabeo ( anche se qualcuno inventava improbabili parole... Vero LUI??!!) ... Chiaccherare davanti ad un caffè!
Ah! Beeeeelllloooo!!

Io naturalmente bianca come un cencio protezione 350 bella serena sotto l'ombrelone, Canon alla mano sono riuscita a dimenticarmi di tutto compreso tutti quei "compiti" che avrei dovuto fare adesso che  finalmente avevo tempo!!!!

Ah! Potere Dell'estate!

L'unica vera irriducibile è stata Zampa: fedele alla sua riluttanza per l'acqua non si è fatta convincere a buttarsi in mare neppure quando tutti noi contemporaneamente ci siamo tuffati, nè dal  freesby, nè dal fatto che la sua socia canina alla fine l' abbia fatto( bellissimissima!!!) e si è fatta lunghe e comode ronfate sotto l'ombrellone...
Infondo come si dice: il cane assomiglia al suo padrone!!!!

Prossima tappa: Berlino... non vedo l'ora!

:)

Have a good time!
Buon caffè
emme

 
i pirati corsi!!!!

noi 6 :)

un pò di relax...

un pò di relax2

gruppo comodo!!!!


importantissimo stusio scentifico ;)

...una stella marina!!!


particolari della nostra camera

compagni di viaggio!
il mio sottofondo musicale: "the soun of sunshine" jovanotti feat m.franti

31 luglio 2011

UPDATE MATRIMONIO!


Ciaooooooooooo!
Solo un salutino veloce…
Il matrimonio è stato bellissimo, gli sposi pure! Il rito –che è stato civile- si è svolto in giardino, immersi tra gli alberi… sembrava un film!
Tutto moooooooooooolto romantico ma devo ammettere la mia cosa preferita è stata la sposa in converse all-star lilla: fantastica e assolutamente lei!!!
…ah no! C’è un’ altra cosa che mi ha fatto impazzire… il mega buffet dell’aperitivo con: pizza, bruschette, gnocco e verdura fritta fatti al momento, così come la polenta al formaggio ed il cotechino…. ( sapete che io non ho nessun pregiudizio sulla stagionalità dei piatti!)e ogni altro bendiddio servito finalmente in un piatto a cui era agganciato un porta bicchiere, così almeno una  mano si potevana usare liberamente… genieale!
Naturalmente vi posto anche la foto di come ero vestita, mi è piaciuto  tanto scegliere con voi!

Grazie ancora a tutte per i vostri consigli :)
troppo tipico suo!!!!


...alla fine non ho resistito al nero!
adesso sfinirò Lui a più non posso finchè non organizzerà qualcosa di super romantico per noi dove possa sfruttare il "pitonato"!
 :)

Have a good time!
Buon caffè
emme


il mio sottofondo musicale: "mas que nada" mendes feat black eyes peas

28 luglio 2011

S.O.S. LOOK DA MATRIMONIO!

Sabato si sposa la mia cara amica J.  e io –naturalmente- non so cosa mettermi!!!!
Mi sono imposta con tutte le mie forze di non andare a "saldeggiare" ancora in giro qua e là come l’ape Maya a primavera con la scusa di questa bella occasione  visto che di vestitini carini, che aspettano di venir fuori a prendere una boccata d’aria, ne ho già a sufficienza e che forse è giusto dar finalmente loro un po’ di gratificazione!
Quindi mi sono fatta la coda (per concentrarmi meglio, no??!) e mi sono infilata nell’ armadio….
Eh quante sorprese! Quante vecchie conoscenze?! Quanti grandi amori!  E tu????? Chi sei? Da dove salti fuori?
:/
Bhà!
in ogni caso...
dopo attenta selezione, una bottiglietta di estathe e una telefonata di consulto alla kitty e alla Mò la le cose sembravano aver preso la giusta piega fino a che…. lì, nascosto –o megllio infiltrato- tra i completi eleganti di Lui (perché nel frattempo davo un occhio anche a quelli lì visto che…, sapete com’è…., insomma avete presente quella scena in cui 5 minuti prima di uscire con già alle spalle 5 minuti di ritardo Lui comincia a chiederti con incalzante insistenza: “dov’è la camicia lilla? Dove hai messo –e sottolinea hai…  la cravatta a righe? Ecco! Butto un occhio per prepararmi a suggerire senza farmi troppo  accorgere il completo da me scelto per Lui pronto all’uso! Hi hi hi!)
comunque, 
è comparso all’improvviso il vestitino che avevo comprato per la festa di matrimonio della mia collega, che mi piace tanto e non ho praticamente più avuto occasione di mettere…
E adesso???
Chiedo consiglio a voi!!!
Dai aiutatemi a scegliere:
  • da un lato abbiamo il nero (secondo me è ormai è sdoganatissimo per i matrimoni) con accessori rossi che è un accostamento sicuramente forte ma festaiolo e che a me piace! :)
  • dall’altro toni più neutri -perché siamo sul color carne e grigio mixati in una stampa simil pitonata- che detto così potrebbe sembrare “tanta roba” però anche in questo caso il risultato a me convinece; ...e qui abbinerei dei sandali borchiati sugli stessi identici colori e una handbag semplicissima….
Entrambi i completi sono già sperimentati, forse per questo non so dare una preferenza decisiva… dai, se vi va fatemi sapere la vostra opinione! Abbiamo tempo fino a sabato mattina almeno "10 minuti prima che sia troppo tardi" ed io  cominci a girare per casa dietro a LUI!
Thank you!

l'opzione 2!

e l'opzione 1!

Have a good time!
Buon caffè
emme
 p.s. però quanto sono strabelli i maschi quando si mettono tutt'in tiro in giacca e cravatta!!??
;)



il mio sottofondo musicale: "my girl" mario biondi