13 marzo 2011

ESSENZE DI VITA :)


Senti questo profumo?

Chiudi gli occhi.

Oppure no.
Perche se lo fai potresti essere sovrastato da una marea  d'emozioni.

Già.
Dovrebbero scriverlo nelle istruzioni per l'uso dell'essenze: squote pesantemente il cuore.

...è così che ti vengono alla mente -e si risvegliamo nell'anima- ricordi e sensazioni che pensavi ormai sepolti nella memoria.

L'olfatto è un senso potentissimo per me.
Sta lì, in sordina... certo partecipa alle più svariate situazioni dando il suo prezioso apporto ma non sempre uno se ne rende conto : che cosa sarebbe un buon caffè senza il suo aroma?! Cosa un bucato senza profumo di pulito???
Quanto perderebbe il mare senza quell'odore forte ed avvolgente di salsedine?  ( logico, poi il mare che è un vero miracolo ha dalla sua anche il rumore... l'infrangersi delle onde, la risacca... evvabbè!!!!)

A primo acchito uno è portato a pensare alla vista come al principale senso per una marea di cose tra cui i ricordi, ma l' olfatto? L'olfatto lavora...

Forse la vista ha un'impatto più forte ma lui attacca ai fianchi, entra nelle viscere... che poi, se ci si pensa bene,  in qualche modo la vista la si riesce ad "educare" per non farsi scombussolare troppo:la educhi all'abitudine di vedere qualcuno o qualcosa, o di non guardare o vedere qualcuno o qualcosa... ma un profumo ti entra dentro all'improvvisdo e  se non stai attenta, se non te lo aspetti nemmeno un pò ti puó squarciare il cuore p
erchè il posto in cui ti getta è fatto di tutto ciò che circondava quel mondo: suoni, colori, stati d'animo... non solo il mero odore...
Forse solo la musica ha un potete del genere...
Sai quando risenti una canzone... e... e... ti ritrovi esattamente... in quella macchina scassata, quando fuori sta piovendo e - ecc'la la! - c'è quell'odire umidiccio della pioggia al chiuso, Pino Daniele alla radio canta x noi.
Potrei essere lì adesso per come tutto è vero...
ma è 100 anni, fa quando indossavo spesso quel maglione mélange  azzurro che mi aveva prestato, che era suo ed è diventato mio. Quando  io e la Kitty stavamo per affrontare l'esame di maturità e le parole importanti facevo una fatica boia a farle venir fuori, ma in quel pomeriggio d'aprile ne ho fatte uscire un paio davvero importanti...



La prima cosa che si dimentica, si ha paura di dimenticare, che fa male dimenticare di una persona cara è il fatto che non si sentirà più la sua voce nè il suo profumo... che sono due "cose" a cui è difficile rimanere aggrappatti ed altrettanto separarsi...
così è ancora più prezioso quando a volte ritornano e... ed ecco che quando meno te l'aspetti incontri un profumo e ti restituisce ogni cosa!


Il pane tostato appena sveglie fa subito allegria: è la colazione speciale che ci faceva solo il papà!


Femme de rochas: è mia madre che si faceva( e si fa)bella, solo un filo di trucco e qualche goccia del suo profumo che teneva prezioso, usandolo con parsimonia.


La torta nel forno e sempre lei che canta Cocciante o Concato la domenica mattina: ed è subito festa!


L'odore di vernice e calce siamo noi con la Teddy e Brazzz alla luce - anche quella inconfondibile e indimenticabile- del faretto ad incandescenza in quel che resta della nostra vecchia casa prima che diventasse come l'avevamo immaginata.


E parliamo dell'odore del dentista??!!!??? Terrore allo stato puro! ( kitty io ti cito! :))




Dopo un pò un profumo, specie quelli che s'indossano, sembra di non sentirlo più e si può pensare sia perduto, è lì che si potrebbe cadere nell'errore di farsene una doccia... Ma è sempre lì che comincia a diventare tuo, fondersi con te...


È per questo che io preferisco amarlo, affezionarmici e non cambiarlo continuamente.


Perchè anch'io spero che nel mondo magari un domani qualcuno sentendo il mio profumo, chiuderà gli occhi e ritroverà  me. :)

il mio profumo preferito??? Il suo! ...e mi piace tanto anche la fragranza che a volte indossa :) 




il mio sottofondo musicale: "anima" pino daniele

15 commenti:

Lara ha detto...

Commovente e giustissimo questo post.
Cara Emme, l'olfatto sembra un senso poco apprezzato, ma quanta potenza e influsso possiede, quanti ricordi fa ritornare a galla!!!
Grazie, mi sono piaciute moltissimo le tue considerazioni :)
Un abbraccio,
Lara

Bubi ha detto...

Mi è piaciuto moltissimo il tuo post... e sono d'accordo con te. L'olfatto è il motore dei ricordi :)

Cipria ha detto...

Già, credo che l'olfatto sia probabilmente il più interessante fra i sensi :)

LaDamaBianca ha detto...

Sei molto olfattiva! ma ti capisco pienamente, ci sono odori che ci portano indietro nel tempo, che ci regalano intense emozioni. Io mi concentro anche su quelli presenti, che fanno parte della mia vita attuale.

Simo ha detto...

Anche per me odori e profumi sono alla base delle emozioni e dei ricordi, belli o brutti. Sono sensazioni, quelle olfattive, che restano intatte nella mia memoria e a volte ritornano...che bello tornare bambina ricordando, chissà perché, quel profumo che c'era nella casa al mare tanti tanti anni fa...
Non conosco il tuo profumo, invece quello nel quale mi identifico è ambra e muschio.
Ciao, un abbraccio

Nina ha detto...

La ragione dovrebbe essere a livello cerebrale, visto che la zona predisposta ai ricordi è vicina a quella predisposta agli odori...La dico in parole povere, tanto non saprei dirla diversamente!
A volte mi è capitato di dimenticare situazioni e persone che un odore ha fatto tornare in mente in men che non si dica...

Silvia ha detto...

hai ragione basta un semplice odore a provocarti intense emozioni ... quell' odore che ti fa rivivere ricordi , ti fa pensare a quella persona ... bellissimo blog tua nuova follower

Cup Of Candy ha detto...

complimenti per il tuo post molto sensoriale!

passa a trovarmi
http://acupofcandy.blogspot.com

emme ha detto...

@cup of candy grazie! lo farò sicuramente :)

@Silvia grazie silvia mi fa molto piacere!

@nina cara nina è proprio quello che intendevo! e mi piace la "spiegazione scientifica"!!! :P

@simo ciao simo, ottima scelta(se posso permettermi)! anche a me ambra e muschio, specie quello bianco fanno impazzire!

@ladama cara dama dovrei imparare anch'io ed essere un pò più razionale e vivermi il presente completamente presente!!!!!!!!!!!!! vabbhè, non è mai troppo tardi per imparare...

@cipria concordo pienamente anche se poi ammetto: sono rapita dalla vista!

@bubi grazie bubi!

@lara grazie lara e un abbraccio anche a te!

buona domenica a tutte
emme

RamblinRose ha detto...

C'è una cosina per te nel mio blog! ^^

Marguerite N. ha detto...

Ci sono profumi che ci riportano indietro e ammetto che a volte mi prende una certa malinconia. Tra i sensi forse io preferisco il gusto, ma al secondo posto sicuramente l'olfatto.
Bel post emme. ;)

La Pogh ha detto...

Un piccolo award per te nel mio blog, un bacio. :)

Francesca ha detto...

Anch'io considero l'olfatto uno tra i 5 sensi più fondamentali. Un oggetto, una persona...cambiano in base al loro profumo! Però anche l'udito lo considero importantissimo: se ne fossi priva e non potessi sentire le voci, il rumore della città, la musica...credo che morirei!!!

Francesca
http://unblogacasoilmio.blogspot.com

ally ha detto...

Bellissimo post, grande emme !
io se chiudo gli occhi sento profumo di smalto e acetone della mia nonna Maria ..... E sento Le Male di Jean Paul Gualtier mischiato a Flower di Kenzo ....

Artemisia1984 ha detto...

Ciao Emme, sono venuta a ringraziarti della visita...e mi sono fermata a leggere un po'...
Complimenti è un bellissimo post...All'olfatto spesso viene rilegato nella periferia dei sensi...
Per me ...è come se abitasse in centro...
E' molto importante...se per Proust il pezzetto di madelaines intriso nel té sprigionava i ricordi..per me è l'olfatto..la chiave di tutto..il profumo...l'odore..