5 maggio 2011

HERE I AM!

Sono stata un bel po’ davanti al foglio (word!!!!) bianco senza saper che dire
da dove cominciare.
Ho acceso un po’ di musica, mi sono fatta un  buon caffè e poi mi sono ripersa, pc aperto, foglio bianco, mani sulla testa a pensare…
a pensare a quanti pioppi svolazzano –bastardi- fuori dalla mia finestra e che era davvero tanto tanto tempo che non avevo tempo.
Questo tempo me lo sono letteralmente rubato.
Mi sono messa nella mia postazione casalinga preferita e ho deciso irremovibilmente di ignorare la mia casa “che cammina”, il bucato da mettere in lavatrice, le tre telefonate che da tre giorni devo fare, gli esercizi d’inglese , il supermercato, un lavoro  arretrato che –lo so non si fa- mi sono portata a casa, le mail da evadere (201. Giuro.), ho anche già detto a Lui che stasera ho bisogno di un po’ di sano mc donald’s… e mi sono messa qui.
Mi sono messa qui, il problema è che la testa sta ancora viaggiando persa tra le tremila idee che vorrei realizzare, i propositi : come se ogni lunedì fosse capodanno!, i pensieri seri, i sogni, i casini, le paranoie, le cose non dette, i discorsi fatti ma ancora da sedimentare, i ricordi, le riflessioni, gli ideali infranti e quelli da tenere stretti con le unghie e con  denti. le visioni di me: di ciò che sono, si quello che non sono e che non diventerò mai. Della strada da fare… Di quello fatto fin qui.
Respiro. Un bel respiro profondo. Un sorso di caffè e la mantrica visione di qualche odioso pioppetto.
Ma a voi non capita mai?
Ma uno il tempo non se lo dovrebbe rubare. Il tempo libero dovrebbe essere la maggior parte della giornata per poter vivere, assaporare  quel che ci succede, stare tra le braccia del proprio compagno senza che uno dei due russi (non io naturalmente!!! :P) dopo 4 minuti netti o l’altro incorra nel bruttissimo errore di cedere ai doveri senza gustarsi quell’attimo di pace perché sa che se si siede  è finita! Per poter guardare i film la mattina appena sveglia, a letto con il tazzone di latte da sorseggiare, o startene a casa d’ufficio se fuori piove a dirotto e a te va di ascoltare il rumore della pioggia sui vetri. Buttare via gli orologi e fare con calma. Non sentire mai più la mia amica  amatissima  che mi dice che non ha avuto tempo per depilarsi le gambe perché è mamma lavoratrice… e  io non posso capire.
Voi avete capito cosa intendo?
Stare in coffee break quanto mi va e andare a sbirciottare con la dovuta attenzione  gli altri blog che amo, navigare, stare fuori ,tra la gente…    e poi -nel caso- lavorare, stirare, litigare nel traffico, stare 1 ora alla cassa del supermercato, correre costantemente sui tacchi procurandoti la fascite al piede sinistro, pulire il wc, rispettare tutte le scadenze. Giusto no?
Oh ragazze  se mi volete come sindaco a Milano tra poco ci sono le elezioni!!!!!!!!!!!!!
Ok. È arrivato LUI vado a farmi un milk shake, che non guasta mai!
…per il resto state tranquille solo un piccolo sfogo; quando l’ho visto entrare bello come il sole con la polo gialla  che gli ho regalato io mi sono ricordata che normalmente io il giallo lo odierei, che tutto dipende da come guardi le cose e che se ti ricordi di vivere nel presente al meglio che puoi forse hai trovato  un bell’ingrediente della ricetta per la felicità.
Have a good time!
Buon caffè
emme
il mio sottofondo musicale: " more than wards" extreme

11 commenti:

LaDamaBianca ha detto...

Ciao Emme, finalmente ti rileggo.
Sarebbe bello avere tanto bel tempo per sé, da spendere come si vuole. Dai, facci contente e vieni più spesso.

Bradshaw ha detto...

Arrendó con impazienza gli altri ingredienti della ricetta della felicità... Sei adorabile emme... Un bacio

Nina ha detto...

Quello che scrivi è ciò che penso anch'io! Non poter assaporare le piccole cose della vita solo perchè siamo noi che rincorriamo il tempo libero, mi sembra terribile... Bentornata emme!!

Francesca ha detto...

Da quanto tempo eh! Ma la emme-benedetta parodi...che fine ha fatto???

baciii!

Francesca
http://unblogacasoilmio.blogspot.com

emme ha detto...

@francesca tranquilla franci i miei pasticci culinari stanno arrivando!!!!!

@nina grazie nina! è bello sapere che capisci cosa intendo... :)

@bradshaw cara bradshaw ciaoooooooo! appena scopro qualcos'altro ti faccio subito sapere :P

@ladama farò del mio meglio! grazie per le tue parole

clau ha detto...

Ma sai che hai ragione?Spesso il tempo bisogna ritagliarselo facendo i salti mortali!Adoro il tuo modo di scrivere,questo flusso di pensieri e sentimenti che sento anche miei giacchè si somigliano.Spesso una buona tazza di caffè ed un lungo periodo di calma riescono a fare miracoli!E' un piacere conocerti e leggere il tuo blog!
A presto
Claudia

Simo ha detto...

Eh, il tempo libero...chi se lo gusta più?
Grande assente della nostra società, purtroppo.
Ma la tua ultima considerazione penso che sia una tra le migliori ricette per vivere bene e, non dico felici, ma più importante ancora sereni.
Ciao, un abbraccio

Eva ha detto...

Dobbiamo imporci di regalarci il tempo e non di negarcelo!

Eva ha detto...

Dobbiamo regalarcene di più, di tempo, del nostro tempo.

ally ha detto...

ciao emme, grazie per essere tornata :) per aver trovato il tempo per te ..e per noi ! mi sembra una bella riflessione quella sul tempo ..io ultimamente ho iniziato a prenderci gusto a rallentare, soprattutto quando tutti gli altri attorno a me accelerano (ad es. nella frenesia dei mezzi pubblici), scoprendo che la fretta non è una malattia contagiosa!
Per gustarsi le cose forse non è necessario avere tanto tempo a disposizione, basta l'attimo.. in cui ti rendi conto che le stai assaporando, che sono tue, che sono entrate a far parte di te e del tuo cammino..

emme ha detto...

@clau grazie clausia per le tue bellissime parole. piacere mio, davvero!

@eva è così, a volte mi dimentico che quello che scirre è il mio preziosissimo, unico, impagabile tempo.

@ally ciao cara, che bello ritrovarti! seguirò il tuo consiglio e cercherò di gustarmi l'attimo.

buonissima serata a tutte
emme